Il giardino racchiuso tra la biblioteca Casanatense e palazzo San Macuto, è un importante giardino storico che è stato profondamente modificato nel secolo scorso, seguendo le tendenze dei giardini dell'epoca. Nel 1920, quando era sede del Ministero delle poste, fu realizzato un  giardino romantico inglese, con la variante dell'uso di palmacee (Phoenix canariensis e Washingtoniae e Chamaerops humilis), impronta mantenutasi fino al 1980.

Attraverso una approfondita ricerca storica è stato individuato il disegno originale, proveniente dal catasto Gregoriano, che mostrava il tipico cortile all'italiana, con una divisione a croce e una fontana al centro.

Il progetto di restauro ha ripristinato il disegno originario, pur mantenendo le grandi alberature che erano state piantate nel 1920 (Phoenix canariensis, Magnolie e Cedrus deodara). Per ricostruire i muri e i vialetti sono stati usati i tipici materiali delle architetture dell'antica Roma: pietra naturale (peperino) e pavimento in cocciopisto, un impasto di terra, calce e residui di anfore e altri oggetti in argilla.

La sistemazione a verde dei quattro “parterre” è stata condizionata dal tipo di destinazione d'uso dell'edificio. Trattandosi di una biblioteca l'ambiente deve essere il più possibile silenzioso, e quindi era sconsigliabile scegliere un prato che richiedesse continui tagli con motofalciatrici. Inoltre, il prato così come lo conosciamo era un elemento estraneo nei secoli scorsi. Per queste due ragioni si è deciso di realizzare dei parterre con la convallaria (Ophiopogon Japonicus) nell'intento di ripristinare la naturale vocazione di questo cortile. Il tipico colore grigio-verde della convallaria, in abbinamento con il bosso (buxus sempervirens) e con l'arancio amaro  (Citrus aurantium), i cui frutti simili all'arancio non sono commestibili, sono elementi molto spesso presenti nel giardino storico a Roma.

Scheda Tecnica

Tipologia Progetto Restauro Giardino
Luogo Palazzo San Macuto - Roma
Committente Pubblico
Anno 1998
Dati dimensionali 2500 mq

Via Raffaele De Cosa, 61, Ostia Lido Roma
TEL. 06-5662844 - 06-96046799

Utilizziamo i cookies per migliorare l'esperienza dell'utente e la qualità del sito. Per maggiori informazioni sui cookies e per modificare le tue preferenze clicca su leggi